Il metodo classico

Altro comune denominatore è il metodo classico e l'assenza di interventi artificiali nella vinificazione. Concretamente questo significa che gli spumanti devono presentare una componente naturale di anidride carbonica, fermentare in bottiglia, passare per lo scuotimento manuale dei produttori (la rotazione e angolazione di un quarto o metà bottiglia più volte la settimana), e sono portati nella condizione finale con il degorgement attraverso il congelamento del lievito, sul quale posano molto più a lungo di come previsto dalla legge. Per queste faticose, ma anche affettuose coccole alle bottiglie, alcuni produttori sostengono di conoscerle per nome, una ad una.

Rotazione manuale tale volte la settimana sul pulpitre
de  | it  | en