La situazione oggi

La produzione annua di spumante altoatesino secondo il metodo classico di presa di spuma in bottiglia ammonta oramai a qualcosa come 200,000 bottiglie. Per i vini base si utilizza esclusivamente uva DOC (denominazione a origine controllata) delle tre varietà Chardonnay, Pinot Bianco e Pinot Nero. I processi di fermentazione, lo stoccaggio in bottiglia nella cantina, il distacco dei depositi (Remuage e Degorgement) e la tappatura sono regolamentati da rigidi protocolli di produzione. Il periodo minimo di fermentazione di uno spumante altoatesino sono 15 mesi, ma spesso sono almeno due o tre anni. Tutto ció contribuisce alla sua particolare qualità, evidenziata soprattutto da una finezza frizzante e delicata, una frutta gradevolmente secca e discreti toni di lievito. A conferma di questo impegno la rinomata guida vini „Gambero Rosso“ ha conferito nel 2009 al Haderburg Hausmannhof Riserva 1997 di Alois Ochsenreiter il titolo di „spumante dell'anno“ come miglior prodotto della categoria in Italia.

Chardonnay
Pinot bianco
Pinot nero
de  | it  | en